impianto di riscaldamento monotubo
impianto di riscaldamento

Impianto di riscaldamento monotubo: le problematiche

L‘impianto di riscaldamento monotubo, come dice il nome, è composto da un unico tubo che entra – in alto – ed esce – in basso – da ogni radiatore, in modo quindi da collegarli l’uno con l’atro, in una serie. Gli impianti di riscaldamento realizzati secondo questo schema sono il tipo più vecchio e nel quale si riscontrano più problematiche.

Ma quali sono i “sintomi” che ci consentono di capire se il nostro impianto riscaldamento monotubo è difettoso? Eccoli qua:

  • Un radiatore specifico è sempre tiepido o comunque con una temperatura decisamente minore rispetto agli altri;
  • Dall’impianto si sentono provenire rumori come se l’acqua scorresse velocemente dentro il tubo;
  • Anche in presenza di valvole termostatiche settate su una bassa temperatura, qualche radiatore è bollente o comunque con una temperatura decisamente superiore agli altri;
  • L’importo delle bollette è elevato pur stando in una casa tendenzialmente fredda.

Se notate uno o più di questi sintomi, è molto probabile che l’impianto di riscaldamento abbia problemi di bilanciamento idraulico. In questi casi, pur avendo caldaie moderne ed innovative, il problema non viene risolto, dato che si trova direttamente all’interno dello schema dell’impianto di riscaldamento. Sbilanciamento idraulico significa infatti che l’acqua calda che raggiunge i radiatori più lontani nella catena è sempre troppo poca – e per questo la bassa temperatura e sensazione di freddo.

Per ripristinare il corretto bilanciamento idraulico dell’impianto di riscaldamento monotubo , non si può ricorrere al fai da te, altrimenti si rischia solo di peggiorare la situazione. Rivolgetevi a personale qualificato, come quello di Tecnoimpianti.

Impianto di riscaldamento monotubo: le problematiche ultima modifica: 2018-07-19T17:23:02+00:00 da insem

Lascia un commento