impiano riscaldamento monotubo
impianto di riscaldamento

L’impianto di riscaldamento monotubo

Gli impianti di riscaldamento centralizzati più diffusi nelle abitazioni private sono quelli ad acqua calda con circolazione forzata che, a loro volta, si dividono in tre tipi:

  • A due tubi;
  • Monotubo;
  • Collettori complanari.

Vediamo oggi nello specifico l‘impianto di riscaldamento monotubo. In questo sistema un singolo tubo entra ed esce dai vari radiatori localizzati nell’abitazione così da collegarli l’uno con l’altro. Lo svantaggio di questo sistema è che i radiatori che si trovano per ultimi lungo la catena, soffrono maggiormente di perdite di carico e di temperatura rispetto ai primi. La resa dell’impianto di riscaldamento monotubo quindi, è collegata alle dimensioni dell’impianto, più radiatori sono presenti, più il rischio di perdere carico e temperatura lungo il percorso aumenta. Un altro fattore importante è il diametro dei tubi dove scorre l’acqua calda, se questi sono troppo stretti, l’acqua scorre più velocemente, determinando una maggiore usura dei componenti dell’impianto.

Se si riscontrano problemi, come un radiatore completamente freddo o molto più freddo in rapporto agli altri, bisogna procedere ad una valutazione dell’impianto di riscaldamento e, se il caso, modificarlo o sostituirlo. Molto probabilmente infatti, per compensare la perdita di temperatura riscontrata in alcuni radiatori, si procederà ad aumentare il riscaldamento in generale, andando ad inficiare sulle bollette.
Tecnoimpianti è un esperto del settore e sarà in grado di fare una valutazione dell’impianto, delle problematiche riscontrate e delle esigenze. Non esitate a ponervi in contatto con i suoi specialisti per una consulenza.

L’impianto di riscaldamento monotubo ultima modifica: 2018-07-10T15:12:52+00:00 da insem

Lascia un commento