schema impianto domotico
Domotica

Schema di un impianto domotico. Ecco le risposte alle critiche più frequenti!

La domotica è un argomento caldo al giorno d’oggi e si stanno sperimentando in questo senso innovative soluzioni per permettere di migliorare la qualità della vita all’interno delle nostre case. Come ogni progresso tecnologico, anche la domotica, ha i suoi punti di forza ed i suoi punti da migliorare. Quali sono?

Ecco le due principali critiche che vengono rivolte agli impianti domotici:

Costa troppo!

Un impianto domotico è senza dubbio costoso, ma siamo veramente sicuri che ciò che risparmieremo in seguito non vada ad ammortizzare e bilanciare la nostra spesa iniziale? Una casa domotica significa anche una casa che ci permette di risparmiare energia che solitamente viene sprecata e, di conseguenza, permette di risparmiare sulle bollette di acqua, elettricità e gas. Per capire se conviene o no installare un impianto domotico nella nostra abitazione è necessaria una consulenza specialistica che possa anche fornire un possibile scenario. Quindi, prima di puntare il dito contro il costo di un impianto domotico, è bene fare le dovute valutazioni.

Non è adatto a persone non vedenti.

È vero che gli impianti domotici sono per la maggior parte fondati su una grafica visiva e che poco si adatta alle esigenze dei non vedenti, ma uno specialista del settore sarà in grado di dare i consigli giusti in modo da rendere il sistema domotico il più user-friendly possibile, a seconda delle esigenze del cliente.

Non rimane che mettersi in contatto con Tecnoimpianti quindi!

Schema di un impianto domotico. Ecco le risposte alle critiche più frequenti! ultima modifica: 2018-07-26T17:26:44+00:00 da insem

Lascia un commento